Verbale n. 3/2014

17.09.2014 22:30

CONSIGLIO PASTORALE INTERPARROCCHIALE

Parrocchie di S. Barnaba Bondo, – S. Andrea Breguzzo, - S. Michele Lardaro –S. Stefano Roncone

 

Verbale n. 3/2014

 

Relativo alla riunione del Consiglio Pastorale Parrocchiale Bondo – Breguzzo – Lardaro - Roncone tenutosi il giorno 17 settembre 2014 – ad ore 20.30 – a Breguzzo, come da regolare avviso di convocazione.

Assenti giustificati: Bonazza Andrea, Costantini Stefano, e Mussi Oriella.

Presiede don Celestino, verbalizza la segretaria Manni Gloria.

Constatata la validità della riunione, don Celestino – ringraziati i presenti – dichiara aperta la seduta, invitando il Consiglio ad assumere le deliberazioni inerenti l’O.d.G.

 

  1. Momento di riflessione e preghiera:

Si legge dal Vangelo secondo Giovanni (3,13-17). L’amore di Dio che si dona, immolandosi sulla croce per salvare il suo popolo, è il mistero del nostro Credo. Anche noi chiediamo di poter vivere questo mistero all’interno del CP, che possiamo continuare il nostro cammino vivendolo con le sue difficoltà.

 

  1. Impostazione del cammino del nuovo anno pastorale:

Il nuovo Anno Pastorale inizierà il 5 ottobre. Don Lauro Tisi darà il mandato ai catechisti a livello decanale a Tione durante la messa delle ore 20.00. Per caratterizzare l’UP, si decide di fare anche un nostro inizio pastorale, sarà celebrata la messa il giorno 26 ottobre a Roncone: l’offertorio sarà fatto dai bambini, le preghiere dei fedeli dal CP e ci sarà la presenza dei 4 cori.

 

  1. Indicazione per i prossimi incontri con don Lauro:

Ci siamo arenati sugli incontri con i vari gruppi parrocchiali. Vale la pena continuare o ci fermiamo? Sarebbe positivo avere un rimando degli incontri fatti. Obiettivo: quest’anno arriviamo all’UP? Ciò significa cambiamenti strutturali. Si decide di invitare don Lauro al prossimo CP e, di fare successivamente un’assemblea pastorale aperta alle 4 parrocchie dove il vicario possa spiegare alla popolazione cosa significa di fatto formare una Unità Pastorale.

L’idea è di pensare ad una maggiore unitarietà, per esempio, nel decanato ci sono solo 2 preti, quindi si rende necessario ottimizzare il servizio per meglio servire il territorio. Già alcune attività vanno in questa direzione ma, finché c’è qualcuno, (di solito sempre le stesse persone), che si occupa delle varie situazioni, nessuno si prenderà la responsabilità di attivarsi per la comunità. La linea guida dell’UP è di unire certi servizi: es. un servizio di segreteria dopo la messa infrasettimanale, nelle 4 parrocchie per non centralizzare e mantenere la singola identità: per i certificati, la prenotazione delle messe e l’archivio.

È comunque bello vedere come in questi anni di strada se ne sia fatta. Per esempio: le persone che si spostano per la messa, è bello anche che i vari ministeri si spostano dove serve, i lettori, i ministri dell’eucaristia e anche i chierichetti.

 

  1. Prime idee per dare il nome all’UP:

Si discute di vari nomi che si è pensato in questo periodo, si propongono idee per sondare il terreno, (es: alcuni nomi della Madonna e di alcuni Santi). Se i parrocchiani avessero delle idee, possono contribuire mettendo in fondo alla chiesa o inviando al sito il nome che hanno pensato.

 

  1. Varie ed eventuali:

-                     Vendita di 80 m3 di legna a Campel, per uso interno, le ditte interessate possono fare l’offerta.

-                     Il teatro di Roncone è molto dispendioso, si chiedono contributi alle varie associazioni.

-                     Il cambio degli orari delle messe, saranno affissi in chiesa e sul sito web.

 

Esauriti gli argomenti all’O.d.G., la seduta è conclusa alle ore 22.30

 

 

Roncone, 17 settembre 2014                                                                                                    Segreteria

   - Gloria Manni -